Gambatesa, Museo chiuso da 1500 giorni: da mesi si rinvia l’assegnazione della gestione. Una vicenda imbarazzante

Gambatesa, Garibaldi (PD): “Museo chiuso da 1500 giorni: da mesi si rinvia l’assegnazione della gestione. Una vicenda imbarazzante”
“Il Museo Miniera di Gambatesa è un sito di grande importanza: dalla sua riapertura nel 2016 come polo museale, ci si attendeva un definitivo rilancio. Invece, da quattro anni il Museo è chiuso. Da 1500 giorni si susseguono le procedure di assegnazioni, senza esito. Una situazione inaccettabile”, così il capogruppo del Partito Democratico in Regione Liguria Luca Garibaldi che ha presentato un’interrogazione sulla riapertura del Museo.
“Si è tentato nel 2020 con un primo bando andato deserto e poi nel 2022, con una procedura per l’assegnazione della gestione del complesso in cui l’unico soggetto che si è presentato ha come promotore al marito dell’attuale Assessora alla Cultura del Comune di Ne, sede del museo, in un pasticcio di inopportunità e di mancanza di competenze evidenti. Più volte ho sostenuto in Consiglio Regionale che questa situazione imbarazzante avrebbe comportato ritardi e rinvii. La Giunta ha risposto che in pochi mesi il Museo sarebbe stato riaperto. Prima sostenendo la riapertura a fine 2022, poi più prudenzialmente a fine 2023. Le promesse di riapertura da parte dell’Assessore regionale Piana sono rimaste solo parole al vento. A settembre 2023 sono state aperte le buste dell’offerta, ma sono passati sei mesi e a marzo 2024 non si sa ancora nulla sul futuro del Museo Miniera di Gambatesa. Per quali ragioni? L’offerta non sta in piedi? I dubbi sulle competenze dei soggetti non erano così peregrini o si vuole solo rinviare ancora?”, domanda Garibaldi.
“Di fronte a questa situazione, ho presentato un’interrogazione per chiedere chiarezza all’Assessore e per rivendicare giustizia per questa piccola gemma dell’entroterra ligure. È urgente che la Giunta Regionale si occupi di questa vicenda, che presenta contorni imbarazzanti. La Miniera di Gambatesa merita di essere valorizzata e di tornare a essere accessibile al pubblico. Regione Liguria già nel passato aveva fatto una serie di investimenti, anche corposi, accompagnati da legge ad hoc per la riapertura e garantire gli interventi di ripristino e di adeguamento. Come è accettabile che, dopo tutti questi sforzi, la Regione non si ponga il problema di riaprire un Museo nell’entroterra, che attraeva 20.000 visitatori l’anno, e preferisca lasciare marcire la situazione?”, conclude Garibaldi.

Autore

Group 86

Il lavoro del gruppo

Press
Luca Garibaldi
Sanità, Garibaldi (PD): “In Liguria cresce la spesa sanitaria per le famiglie: nel 2022…
Press
Armando Sanna
Trasporti, Sanna (PD): “Implementazione fermate ferroviarie Genova-Busalla: per la Giunta la decisione spetta all’Emilia…
Press
Luca Garibaldi
Tariffe Trenitalia, Garibaldi (PD): “Sui costi e i ricavi delle nuove tariffe di Trenitalia,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *