La Regione temporeggia sull’installazione di nuove centraline per il monitoraggio dell’aria in Valpolcevera. È invece necessario intervenire subito

Monitoraggio dell’aria in Valpolcevera, Sanna (PD): “La Regione temporeggia sull’installazione di nuove centraline. È invece necessario intervenire subito, tante le situazioni critiche che richiedono un monitoraggio dell’aria. Una sola centralina è insufficiente”

“Nonostante la necessità di monitoraggio dell’aria in Valpolcevera, dove insistono diverse industrie inquinanti e a rischio incendio, oltre ai numerosi cantieri che sollevano ogni giorno grosse quantità di polveri sottili, la Giunta Toti decide di prendere tempo e dopo un aggiornamento tardivo nella rete di monitoraggio dell’aria, arrivato solo pochi mesi fa, rispondendo a una mia interrogazione sull’implementazione delle centraline, temporeggia, dicendo che la necessità verrà esaminata nel tempo. Riteniamo invece urgente l’implementazione della strumentazione in dotazione ad Arpal nel breve periodo, a tutela di tutta la cittadinanza. Dopo i disattesi annunci passati, come quello delle ‘centinaia’ di centraline che il sindaco Bucci aveva promesso dopo il crollo del ponte Morandi e una manifestazione dei cittadini, occorre intervenire subito”, dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico Armando Sanna dopo la risposta scritta dell’assessore Gimapedrone alla sua interrogazione.

“In Valpolcevera si sono verificati diversi incendi a impianti industriali, l’ultimo dei quali lo scorso 28 agosto. Questo, sommato alla sempre più difficile convivenza delle aziende a rischio di incidente rilevante e industrie classificate insalubri, ubicate a San Quirico, a Fegino e nell’Alta Valpolcevera, oltre ai numerosi cantieri attivi per il Terzo Valico, per il nodo ferroviario, per la metropolitana e per i cantieri zero della Gronda autostradale, rende necessario la definizione di un quadro chiaro su quelle che sono le prospettive legate all’implementazione di questo importante strumento. Attualmente esiste un’unica centralina Arpal attiva, denominata Rivarolo Cervetto. Risulta dunque evidente la necessità di implementare una rete decisamente limitata”, conclude Sanna.

Autore

Group 86

Il lavoro del gruppo

Press
Armando Sanna
Potenziamento linea ferroviaria, Sanna (PD), Candia (LS); Rossetti (AZ): “Il potenziamento dei treni estivi…
Press
Roberto Arboscello
Auto infermieristica Valbormida, Arboscello (PD): “Automedica India  diventi stabile. Chiesto approfondimento in Commissione per avere…
Press
Luca Garibaldi
Salute simplex, Garibaldi (PD): “300mila euro di soldi pubblici per raggiungere 20mila persone, solo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *