Le Regioni intervengano a supporto dei disoccupati o di coloro che vogliono imbarcarsi per lavorare sulle navi

 

Lavoro, Porto, Natale (PD): “Le Regioni intervengano a supporto dei disoccupati o di coloro che vogliono imbarcarsi per lavorare sulle navi. Mancano migliaia di marittimi non solo Ufficiali ma operai meccanici, motoristi, elettricisti fino ad arrivare ad una quota consistente di personale di camera e cucina”
 
“Questa carenza di personale può causare, nel breve tempo, enormi difficoltà operative e gestionali alla flotta del nostro Paese. Lo scorso anno molto traghetti sono riusciti a partire solo a seguito di deroghe ministeriali. Questa non può essere la strada per il futuro. Uno dei principali problemi è rappresentato dall’elevato costo dei corsi abilitanti alla navigazione, la cui validità è quinquennale, che sono a carico dei partecipanti. Si è stimato che un marittimo ‘comune’ debba investire, prima di imbarcarsi, dai 3.000 ai 5.000 euro, cifra che può essere ancora più alta per gli ufficiali. Per contribuire a ridurre l’impatto negativo di tutto questo e facilitare l’accesso al lavoro marittimo è necessario attuare misure incentivanti, sostenendo le attività di addestramento e certificazione professionale”, dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico Davide Natale che ha presentato un ordine del giorno in cui chiede alla Giunta regionale di attivare forme di finanziamento attraverso voucher per contribuire alle spese dei corsi per accedere alle professioni di bordo.
“Dalle associazioni che rappresentano le compagnie di navigazione e dai sindacati – prosegue Natale – arriva la richiesta di sostenere economicamente i giovani che vogliono intraprendere le carriere del mare finanziando, almeno in parte, i corsi ‘basic training’ e i corsi accessori necessari per navigare sulle diverse tipologie di navi. Le Regioni possono mettere in campo misure di supporto per finanziare la certificazione degli equipaggi predisponendo progetti a valere sulle risorse dei fondi europei sulla falsa riga di quanto avevo proposto qualche mese fa con i “voucher” per le patenti di guida per gli autotrasportatori e accolto dalla Giunta regionale”.
“La nostra regione ha una tradizione marittima importantissima, ma oggi fatica a formare marittimi, investire nella formazione di giovani che aspirano a imbarcarsi è un modo non solo per creare occupazione, ma anche per dare una risposta alle compagnie di navigazione sia mercantili che passeggeri affinché creino occupazione di qualità. La Regione Liguria deve per questo portare la problematica della mancanza di marittimi italiani all’interno della Conferenza delle Regioni e poi nel confronto con lo Stato per produrre un piano d’azione congiunto per contrastare la carenza dei marittimi e per formare le competenze necessarie”, conclude Natale.

Autore

Group 86

Il lavoro del gruppo

Press
Luca Garibaldi
Sanità, Garibaldi (PD): “In Liguria cresce la spesa sanitaria per le famiglie: nel 2022…
Press
Armando Sanna
Trasporti, Sanna (PD): “Implementazione fermate ferroviarie Genova-Busalla: per la Giunta la decisione spetta all’Emilia…
Press
Luca Garibaldi
Tariffe Trenitalia, Garibaldi (PD): “Sui costi e i ricavi delle nuove tariffe di Trenitalia,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *