Ospedale Felettino: stop alla privatizzazione

Ospedale Felettino, Natale (PD): “Il progetto doveva essere pronto nel 2020 ma è tutto bloccato, chiediamo che si fermi la privatizzazione e si costruisca con risorse pubbliche”

“Il Presidente Toti dopo che aveva detto che entro il 2020 l’Ospedale del Felettino sarebbe stato ultimato, che il cantiere era partito regolarmente e che tutti i problemi in essere erano stati risolti (tutti sappiamo invece come sono andate le cose), nel dicembre scorso, al momento della presentazione del piano di fattibilità, aveva dichiarato che entro aprile si sarebbero tenute le gare per la progettazione definitiva ed esecutiva e l’incarico per l’esecuzione dei lavori del Nuovo Ospedale. Invece, sono passati mesi e mesi senza risultati concreti e il progetto risulta essere sempre fermo al Ministero dell’Economia per il parere di sostenibilità finanziaria, che non arriva. Il Felettino è l’unico Ospedale che potrebbe essere realizzato utilizzando unicamente risorse pubbliche e invece la Giunta chiede l’intervento finanziario del privato a cui viene riconosciuto un canone annuale che appesantirà per i prossimi anni il bilancio dell’ASL 5 con conseguenti riduzioni di servizi, di assunzioni e di investimenti in attrezzature. Una vera e propria ingiustizia per la nostra comunità”, sono le parole del consigliere regionale del Partito Democratico Davide Natale che ha presentato un’interrogazione per capire se alla luce delle lungaggini che si stanno riscontrando per l’ottenimento del parere di fattibilità finanziaria, la giunta ha cambiato idea sulle modalità di finanziamento del nuovo Ospedale del Felettino e se viene confermata l’indicazione, contenuta nei documenti della società regionale incaricata del piano di fattibilità, di realizzare il nuovo Ospedale in base ai criteri della legge Balduzzi, senza chiedere deroghe, correndo il rischio della chiusura di alcuni reparti.

“Potrebbe invece essere costruito con risorse pubbliche, visto che la giunta, rispondendo a una mia interrogazione, ha detto chiaramente che utilizzerà 75 milioni di euro (su 108 disponibili), dei finanziamenti concessi in Finanziaria 2020 per l’edilizia sanitaria, per uscire dal finanziamento del nuovo ospedale. Mi domando perché non utilizzarli per fare uscire il privato e quindi non avere un esborso annuale, da parte di ASL 5, milionario?”, è la domanda che pone Natale.

“Realizzare il nuovo Ospedale, e non lasciare alle prossime generazioni fardelli che difficilmente potranno essere sopportati, devono essere i punti fermi da cui partire. Lo ribadisco, bisogna utilizzare le risorse dell’edilizia sanitaria per fare uscire dal finanziamento dell’opera il privato. Il nuovo Ospedale deve essere costruito con risorse pubbliche”.

Autore

Group 86

Il lavoro del gruppo

Press
Luca Garibaldi
Sanità, Garibaldi (PD): “In Liguria cresce la spesa sanitaria per le famiglie: nel 2022…
Press
Armando Sanna
Trasporti, Sanna (PD): “Implementazione fermate ferroviarie Genova-Busalla: per la Giunta la decisione spetta all’Emilia…
Press
Luca Garibaldi
Tariffe Trenitalia, Garibaldi (PD): “Sui costi e i ricavi delle nuove tariffe di Trenitalia,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *