Piano sviluppo rurale: Liguria maglia nera negli investimenti, a rischio più di tre milioni di euro di fondi europei

Piano Sviluppo Rurale, Natale (PD): “Liguria maglia nera negli investimenti, a rischio più di tre milioni di euro di fondi europei. Presentata interrogazione in consiglio regionale”

“Stando ai dati del report Agea, al 31 dicembre 2023, la Liguria è l’ultima Regione nella spesa dei fondi del Piano di Sviluppo Rurale (Psr), con solo il 63, 35 per cento investito.  Confermandosi magli nera nell’investimento dei fondi europei. Siamo l’unica Regione che rischia di perdere parte delle risorse assegnate (oltre 3 milioni di euro) per la regola del disimpegno automatico. Una cifra che vuol dire risorse sottratte all’agricoltura e minore capacità di investimento rispetto agli interventi necessari. Parliamo di una percentuale di gran lunga lontana da quella di Regioni come Val D’Aosta, Bolzano e Veneto la cui spesa si attesta tra l’87 e il 78 per cento circa, ma anche da Emilia Romagna, Piemonte e Toscana che superano il 70 per cento.

Già a maggio, insieme a Cia, avevamo denunciato il rischio che i 25 milioni del Psr non sarebbero stati utilizzati per tempo per l’incapacità della Regione di spendere i fondi europei e abbiamo chiesto alla Giunta di intervenire per rimediare, ma a nulla sono valse le sollecitazioni: al 31 dicembre i fondi risultano usati solo per poco più della metà. Siamo l’unica Regione in Italia che non ha centrato gli obiettivi e che oggi rischia di perdere fondi essenziali per sostenere l’agricoltura, che in Liguria non vuol dire solo sviluppo economico, ma anche risorsa preziosa per la tutela dei nostri versanti e freno al dissesto idrogeologico in un territorio così fragile e delicato. Perché la macchina funzioni e non venga sprecato neanche un euro, bisogna rafforzare gli uffici preposti, che ogni giorno facendo i salti mortali e al massimo del loro impegno cercano di rispondere a tutte le richieste, ma è inspiegabile come un dipartimento così nevralgico per l’economia ligure sia sottodimensionato nell’organico. Consigliamo alla Giunta di copiare quanto sta facendo l’Emilia Romagna che, per andare incontro agli imprenditori del settore agricolo e facilitare la gestione dei bandi europei, ha predisposto un modello di semplificazione per agevolare e favorire l’accesso delle imprese a contribuiti e opportunità, con avvisi più snelli e una sburocratizzazione dei percorsi amministrativi. La Regione deve essere al fianco delle imprese perché nessuna occasione venga persa”, così il consigliere regionale del Partito Democratico Davide Natale che ha presentato un’interrogazione in consiglio regionale, per chiedere all’assessore Piana a che punto è la Regione nell’attuazione del Psr e quali azioni si intendono mettere in campo per evitare di perdere ulteriori finanziamenti fondamentali per un settore che in Liguria dovrebbe essere sempre più valorizzato.

Autore

Group 86

Il lavoro del gruppo

Press
Armando Sanna
Potenziamento linea ferroviaria, Sanna (PD), Candia (LS); Rossetti (AZ): “Il potenziamento dei treni estivi…
Press
Roberto Arboscello
Auto infermieristica Valbormida, Arboscello (PD): “Automedica India  diventi stabile. Chiesto approfondimento in Commissione per avere…
Press
Luca Garibaldi
Salute simplex, Garibaldi (PD): “300mila euro di soldi pubblici per raggiungere 20mila persone, solo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *