PNRR: Indispensabile un percorso di condivisione con i territori, per questo abbiamo chiesto un fondo, a favore dei piccoli comuni, dedicato alla progettazione

PNRR, Natale (Pd): “Indispensabile un percorso di condivisione con i territori, per questo abbiamo chiesto un fondo, a favore dei piccoli comuni, dedicato alla progettazione. Entro il 31 gennaio, quando Draghi arriverà a Genova, la Liguria si faccia trovare pronta con delle proposte concrete”

“Se non saremo capaci di utilizzare le risorse in arrivo con il Piano nazionale di ripresa e resilienza finiremo per ampliare le distanze tra singoli territori invece di diminuirle”. Lo sostiene Davide Natale, presidente della commissione speciale regionale Next Generation EU, oggi tra i relatori del convegno “Restart Liguria-Le risorse del Pnrr” che si è svolto oggi a Genova. “Con il PNRR dobbiamo descrivere il futuro del nostro Paese, della Liguria e dei singoli territori ricordandoci che non tutti sono attrezzati allo stesso modo per affrontare questa sfida. L’Italia è fatta di tanti piccoli Comuni che hanno bisogno di un supporto, in particolare modo nella progettazione degli interventi, necessaria per intercettare i contributi. Per questo abbiamo depositato un emendamento alla Legge di bilancio, che è in discussione in questi giorni, proprio per finanziare un fondo dedicato alla progettazione”.

“Per riuscirci – prosegue Natale – è indispensabile abbandonare una visione dirigistica e creare invece una rete fittissima. Alcuni esempi, sul tema della transizione ecologica innanzitutto: è indispensabile confrontarsi con le imprese, penso alle multiutility così come il mondo cooperativo, che ogni giorno ragionano su come migliorare i servizi. Oppure quanto è previsto dalla Missione che riguarda il sociale dove sarà indispensabile avviare un confronto con tutto il terzo settore oltre ovviamente a chi lavora nel settore.

Sarà indispensabile lavorare da subito per recuperare chi oggi è assente: penso poi ai sindacati e ad alcuni amministratori, che devono essere tra i protagonisti di questo movimento nel futuro”.

“Per la Liguria c’è un appuntamento che riveste una straordinaria importanza – osserva Natale – il 31 gennaio 2022, quando il presidente del consiglio Mario Draghi sarà a Genova in occasione del suo tour per le città italiane e per quella data la Liguria dovrà presentarsi con qualche compito a casa già fatto. Dovrà essere quella un’occasione per proporre opzioni concrete sulle quali avviare un primo confronto con il Governo”.

Autore

Group 86

Il lavoro del gruppo

Press
Armando Sanna
Potenziamento linea ferroviaria, Sanna (PD), Candia (LS); Rossetti (AZ): “Il potenziamento dei treni estivi…
Press
Roberto Arboscello
Auto infermieristica Valbormida, Arboscello (PD): “Automedica India  diventi stabile. Chiesto approfondimento in Commissione per avere…
Press
Luca Garibaldi
Salute simplex, Garibaldi (PD): “300mila euro di soldi pubblici per raggiungere 20mila persone, solo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *